Le dieci regole del tuo Taccuino del positivo: come essere più positiva

Buongiorno, amante della lettura!
Oggi ti propongo un post diverso dal solito senza però allontanarmi dall'argomento cuore del blog. A febbraio, infatti, ti ho parlato con entusiasmo di "La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola" e l'ho definito come inno alla positività e all'ottimismo. L'esordio dell'autrice non è un libro di self help come alcuni lo definirebbero, ma è semplicemente un romanzo leggerissimo che racconta di una vita che traballa e di come restituirle la sua stabilità indirizzandola verso una soluzione permanente, invece che sostenerla con un pezzo di carta piegato e optare per qualcosa di temporaneo che a lungo andare non fa che peggiorare le cose.
Assieme al libro ho ricevuto il Taccuino del positivo, un quadernetto con dieci passi per adottare la positività come filosofia di vita e una rubrica in ordine alfabetico in cui scrivere quelle cose che ci rendono felici o che hanno molta importanza per noi. Non essendo sicura che il Taccuino fosse in commercio con il libro, ho deciso di proportelo alla mia maniera con la speranza di regalarti per il tempo della lettura tante belle emozioni positive.

Positivo

1) Brontolaio
Hai mai contato le volte che in un giorno facciamo dei pensieri negativi? Io mai, e non voglio provarci perché credo che ne rimarrei sconvolta, soprattutto in quei periodi in cui chissà perché riusciamo a vedere tutto nero. Il principio del brontolaio è il seguente: ogni volta che ti lamenti, mugugni o fai un pensiero negativo infila un euro un un barattolo. Ora, se sei una studentessa universitaria e sei povera come tutti noi della stessa categoria, riduci un euro in anche venti centesimi. Fidati, non sarà quel complessivo ammontare in euro a farti riflettere, ma il dover ogni volta lasciare la monetina nel brontolaio.

2) Fare il gatto
Cioè "essere" senza la pressione del "fare". In altre parole, prenditi del tempo per te stessa per fare ciò che ami e ciò che ti rilassa. La sera dedica più tempo alla tua skin routine, ad esempio, o qualsiasi altra attività che ti permetta di essere te stessa e basta. Io quando posso mi alzo dal letto mezz'oretta prima della vera sveglia per leggere nel totale silenzio e sorseggiando il mio caffè.

3) Istanti di gratitudine
Essere grati per le piccole cose della quotidianità, quelle piccole gioie che fanno la vera felicità, ma anche per festeggiare nella parte più intima di te stessa il raggiungimento di un obiettivo che da tempo ti eri prefissata. Sii grata e goditi questo momento.

4) Macchina fotografica immaginaria
Ovvero cambiare la percezione che hai della realtà fissando l'obiettivo sul bello, sul piacere, sul percorso da fare e sulla meta finale senza mai perdere la bussola della positività.

5) Nutrire i propri ratti
I ratti sono brutti, tutti li disgustiamo e non vorremmo mai averci a che fare, giusto? Ora immagina che quei ratti siano le tue paure, le tue segrete ferite, quelle cose che ti bloccano e che ti portano a chiuderti a riccio a compiangerti e piangerti addosso. Smetti di nutrire i tuoi ratti perché prima o poi saranno così sazi e forti da mangiarti in un solo boccone! Tu sei forte e sei fantastica, credici e sii sicura di questo e di te stessa.

Positivo

6) Power Songs
Prenditi dieci minuti oggi e crea una playlist che ti metta le ali ai piedi, senza bevanda energetica, ma con tanta energia! Seleziono tutte quelle canzoni che ti fanno venire voglia di alzarti e muoverti. Balla, sorridi e scatenati!

7) Staccare i francobolli
O il cerotto, l'importante è che tu riesca ad esprimere le tue contrarietà ogni volta che se ne presenta l'occasione: un conflitto, un contrasto, un battibecco, una frecciatina. Non reprimere le emozioni negative che ne derivano perché sappiamo sia io che te che non ti farà bene e che potresti anche pentirtene.

8) Creatività amorosa
Non limitarti solo a San Valentino per fare qualcosa di diverso con il tuo Lui. Ogni tanto, infatti, sarà molto piacevole per voi fare qualcosa di creativo, fantasioso e diverso dal solito.
Se invece un Lui non esiste e stai bene così, idem! Visita luoghi diversi, mangia in ristoranti etnici, vai a quella mostra che aspetti da un sacco di tempo e abbandonati alla creatività perché lo sai che ti ami.
Ah, dimenticavo, Le due cose non sono assolutamente alternative.

9) Codice rosso
Ovvero un segnale che hai con qualcuno quando senti aria di tempesta, un avviso per evitare di essere aggressivi, di dire qualcosa che non vogliamo dire e di cui potremmo pentirci, alzare la voce e magari rendere qualcosa di piccola in una gigantesca montagna.

10) Taccuino del positivo
Una rubrica in cui annotarti in ordine alfabetico i tuoi piccoli e grandi successi, le tue piccole ma grandi gioie. Pensa ad una parola chiave e scrivila nel taccuino del positivo, senza dimenticare di descrivere nel dettaglio le emozioni che quella cosa ti ha provocato: rievoca il tutto e scrivilo. Si tratta di una specie di diario (te la ricordi l'ultima volta che ne hai scritto uno?) ma che puoi scrivere mentre aspetti di tirare fuori quella teglia di biscotti o quando ti aspetta un'ora di treno per tornare a casa da lavoro.


Ricordati però, che anche la giornata più brutta ha i suoi lati positivi e che non puoi cancellarla semplicemente via, ma cerca di fotografare quegli attimi in cui quella emozione negativa ti ha insegnato qualcosa e tu devi essere fiera. Vivi, sii positiva e sii felice!

Commenti

  1. Bellissimo post😍 Mi é piaciuto tanto ed è sicuramente anche utile, un incentivo all'ottimismo:) Brava:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lou, sono molto felice che ti piaccia :) Ottimismo come filosofia di vita! <3

      Elimina
  2. Questi consigli sono davvero il top. Vengo da un periodo di negatività più assoluta e solo leggere queste regole per essere positivi, mi ha spinto ad esserlo davvero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora questi consigli faranno sicuramente per te ed io, se fossi in te, comincerei proprio dalle Power songs *-*
      Un abbraccio fortissimo, e spero che tu possa tornare presto a sorridere con ottimismo <3

      Elimina
  3. Bellissimo post. Proprio in questo momento ero un po'in fase down,leggendolo ora mi sembra di stare meglio. Grazie Siham

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, che bella cosa Isabella! Grazie a te :)

      Elimina
  4. Condivido l'opinione degli altri, è un post bellissimo *_*
    l'idea del taccuino mi piace tantissimo, dovrei proprio adottarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusy ^^
      Vero? E' un'idea carinissima per distrarsi dai nostri "guai" :)

      Elimina
  5. Bella idea il brontolaio!
    PS: La parola "mugugni" mi fa pensare che abbiamo le stesse origini 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Diventeremmo "ricchi" :)
      Mmmh, non saprei sai? Ne dubito XD Ho origini arabe, vivo in Piemonte ma ogni tanto mi scappa un "belin" genovese XD Anche tu sei una macedonia?

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari