Recensione: Il segreto di Helena di Lucinda Riley

Buongiorno, amanti della lettura.
Oggi vi propongo una delle ultime recensioni del blog prima della pausa estiva, e vi parlo dell'ultima fatica di Lucinda Riley. Il segreto di Helena mi ha permesso di scoprire un'autrice che mi incuriosiva molto e che mai avrei pensato mi sarebbe piaciuta così tanto.


Titolo: Il segreto di Helena
Autore: Lucinda Riley
Editore: Giunti Editore
Data di uscita: 15 luglio 2016
Prezzo: €14,90

Trama:
Sono passati più di vent'anni da quando Helena, allora quindicenne, trascorse un'indimenticabile estate nell'isola di Cipro, dove, circondata da distese di olivi e da un mare color smeraldo, si innamorò per la prima volta. Dopo una carriera di ballerina classica, Helena vive a Londra con il marito William e tre figli, e non può certo immaginare che il suo padrino, alla morte, le ha lasciato in eredità "Pandora", la grande, magnifica tenuta sulle colline cipriote. Helena non resiste alla tentazione di tornare sull'isola con la famiglia, pur sapendo che i molti segreti custoditi da quel luogo potrebbero, proprio come il vaso della leggenda, scatenare una tempesta su tutti loro. In particolare sul figlio tredicenne Alex, sensibile e ribelle, sul cui passato ha sempre preferito tacere...


Recensione:
I segreti sono come un tappo di sughero che si cerca di spingere sott'acqua: verranno sempre a galla. E se le forze con cui si vogliono soffocare inizia a mancare proprio nel posto dove tutto è cominciato? Ne sa qualcosa Helena, la bellissima e aggraziata moglie e madre di famiglia che riceve in eredità Pandora, la casa di Cipro in cui ha trascorso delle indimenticabili estati quando era solo un'adolescente. Il tempo passa, però, gli impegni della vita l'hanno chiamata e lei ha risposto a grande voce raggiungendo il culmine del successo nella sua carriera da ballerina, e della felicità nella sua vita di mamma e moglie. Madre di Alex, Immy e Freddie; moglie di William, l'uomo amorevole che pur di starle accanto non rovista troppo nel suo passato. Un passato che lei non riesce a dimenticare e come tutti i passati, influenza il presente e il futuro. In maniera più ingente quando Helena torna a Pandora in vacanza con la famiglia con il terrore che il coperchio di quel passato tanto temuto venga rimosso e travolga le loro esistenze. La paura più grande per Helena, è che si scopra chi è il vero padre del suo primogenito Alex, un segreto inconfessabile e una menzogna che lei stessa non riesce a perdonarsi, come potrebbe farlo William?

Helena si chiese se non avesse commesso un errore a tornare lì. L'ultima volta Pandora le aveva cambiato la vita, dando inizio a una catena di eventi che aveva plasmato il suo futuro: e in seguito, l'aveva condotta dove di trovava adesso, con tutti quei serpenti che sembravano attorcigliarsi intorno ai suoi pensieri. Non poteva fuggire, qualsiasi strada avesse preso.

Pensieri che le levano il sonno, ma che momentaneamente vengono messi da parte perché la famiglia ben presto dovrà stringersi per fare spazio a Jules e i suoi figli, Viola e Rufes, con il quale Alex ha un rapporto, rispettivamente, di affetto e di odio. Mentre la prima sembra necessitare di una figura che la protegga, il secondo sembra voler ridicolizzare Alex perché poco sportivo ma con un'intelligenza più alta della media. Jules non si smentisce mai, poi, con i suoi modi altezzosi e le maniere poco cordiali con tutti, e perfide con il marito Sacha, poco presente e con l'abitudine di alzare spesso il gomito.
Come se non ci fossero già troppe persone si aggiungono anche Chloe e Sadie, la figlia di William dal primo matrimonio e con la quale lui vuole riallacciare i rapporti, e la migliore amica di Helena perennemente con il cuore spezzato e il vizio di cercarsi sempre gli uomini sbagliati.

Qui a Pandora sembra esserci qualcosa che libera le emozioni di tutti. Le pareti della casa sembrano contenere un'energia in grado di togliere lo strato protettivo che le avvolge e capace di scavarti dentro, nel profondo, rilevando la fonte di ogni tuo dolore.

La famiglia si allarga, una persona del passato di Helena si riaffaccia sulla sia vita e rientra a Pandora, mentre le gelosie di William si accendono e saltare alle conclusioni sbagliate è piuttosto facile. Helena, tra le giornate in piscina con i bambini e la paura che William la lasci dopo aver scoperto i suoi segreti, rimane comunque una persona altruista e gentile con tutti i componenti della famiglia: sempre pronta a dare consigli e supporto agli altri, sarà capace di affrontare i suoi problemi nella stessa maniera? Chi è il padre di Alex? Perché Pandora custodisce questo segreto così grave? Quale segreto? Un segreto comporta delle menzogne, ma come fare per perdonarsele e farsi perdonare? Helena si ritroverà dalla notte al giorno, a pianificare un vita che forse non sarà più con William, a cercare di abituarsi alla solitudine, perché tutti i segreti, e dunque anche le menzogne, prima o poi vengono a galla.

Cercava di consolarsi pensando che si era già sentita così, prima di allora: l'agonia della perdita, della vita che cambiava in maniera irrevocabile, la strada su cui stava viaggiando che crollava all'improvviso. Ci sarebbe stato un percorso alternativo, lo sapeva. C'era sempre. Sarebbe sopravvissuta, l'aveva già fatto.
Ma la differenza era che stavolta non si trattava più soltanto di lei.

Il segreto di Helena, il romanzo che l'autrice stessa definisce il più autobiografico dei suoi e che tiene nel cassetto da moltissimi anni, vede finalmente la luce e mi fa scoprire questa talentuosa autrice. Con una trama che sembra quella di una telenovela, Lucinda Riley ci regala una storia incalzante come lo è la sua scrittura. Complice lo stile di una scorrevolezza disarmante che spinge la lettura, dove le pagine si susseguono mentre si perde la cognizione del tempo, e si indossano prima i panni di Helena, poi quelli del figlio Alex: una narrazione a due voci per avere una visione più completa di una storia in cui, come nelle telenovele, ci si sente coinvolti emotivamente dal primo all'ultimo capitolo.

Il passato, bello o brutto che sia, ti rende ciò che sei.

Commenti

  1. Ciao, ho comprato ieri questo libro e non vedo l'ora di iniziarlo. Ho scoperto da poco Lucinda Riley e mi piace davvero molto, i suoi libri non smetterei mai di leggerli! Bella recensione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due! Non vedo l'ora di legger altri suoi libri e, magari, confrontarli con te ;)

      Elimina
  2. Ciao, ho comprato ieri questo libro e non vedo l'ora di iniziarlo. Ho scoperto da poco Lucinda Riley e mi piace davvero molto, i suoi libri non smetterei mai di leggerli! Bella recensione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, davvero una bella sorpresa *-*

      Elimina
  3. Questo libro mi ispira un sacco <3 Sicuramente finisce nella mia lista dei TBR <3
    Se vuoi passare da me ne sarei felicissima <3
    Scrivi davvero bene!
    enchantedbybooksblog.wordpress.com

    RispondiElimina
  4. Ciao Siham sono Laura :)..ben tornata...ho letto questo meraviglioso libro....mi è molto piaciuto ed è proprio cosi come hai detto tu...ci si cala nei panni prima di Helena e poi di Alex...è scritto benissimo ed è tutto cosi ben dettagliato ke nella propria mente si immaginano chiaramente i luoghi descritti dall'autrice. ...baci baci a presto...wow ora riesco a non essere più anonimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! :) Che piacere rileggerti!
      Sono molto felice che ti sia piaciuto e che sia stata una bella lettura anche per te :)
      Un abbraccio forte <3

      Elimina
  5. ciao...sono Luisa..bellissima storia ,intrigata e romantica il tanto da far scorrere le pagine in fretta per vedere l' evoluzione della storia...sono quasi al termine del libro, credo che sicuramente cercherò letture da questa scrittrice...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai magnificamente descritto la Riley con tutti i suoi punti di forza! :) Ti consiglio la saga delle Sette sorelle, se ti va.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari