Recensione: Il gatto che aggiustava i cuori di Rachel Wells

Buon pomeriggio, amanti della lettura.
Sono qui, dopo essermi liberata di qualche esamuccio che mi stava succhiando la vita, per farvi leggere la mia opinione di un libro tenerissimo e che consiglio come lettura di svago.


Titolo: Il gatto che aggiustava i cuori
Autore: Rachel Wells
Editore: Garzanti

Trama:
Come ogni gatto, Alfie adora passare le sue giornate sonnecchiando sul divano davanti al camino. Un po' di carezze, un po' di fusa rumorose, ed è felice. Ma all'improvviso è costretto a lasciare la casa in cui è cresciuto, e si ritrova solo e sperduto per le strade di Londra. Tutto cambia quando arriva in Edgar Road, una via piena di verde e di bellissime villette a schiera. Alfie capisce subito che solamente lì può sentirsi di nuovo a casa. Solamente lì può trovare una nuova famiglia. Eppure gli abitanti del quartiere non sono pronti ad accoglierlo. Concentrati sui loro problemi, non hanno tempo per occuparsi di lui. Fino a quando scoprono che non è un gatto come gli altri. Ha un dono speciale: è capace di riconoscere i desideri più nascosti. Alfie sa bene che Claire è ancora in cerca di amore dopo essere stata lasciata dal marito; che Jonathan, cinico e disincantato, in realtà si sente troppo solo, e che Polly vorrebbe solo qualcuno in grado di proteggerla. Giorno dopo giorno, si accorgono di quanto abbiano bisogno di lui. Il loro nuovo amico è pronto ad aiutarli, a provare a cambiare le loro vite, a riaccendere le loro speranze. Perché Alfie è in grado di aggiustare quello che il destino a volte ha rotto e di ascoltare la melodia silenziosa dei loro cuori.


Recensione:
Empatia. Ovvero la capacità di un individuo di comprendere in modo immediato i pensieri e gli stati d'animo di un'altra persona.
Ma può un animale provare empatia? Si dice dei cani, che fiutano quello che proviamo, che capiscono quello che proviamo e si comportano come amici fedeli. Mentre i gatti sono considerati più "indifferenti", solo perché indipendenti. E se ci fosse un gattino tra di noi che sa cosa sentiamo e ci migliora la vita? Se ci fosse un Alfie, tra di noi?
Alfie è il tenerissimo micio protagonista de Il gatto che aggiustava i cuori; un libro particolare, quello narrato da un micino e che temevo di abbandonare come Io e Marley.

Alfie è un giovane gattino che si ritrova improvvisamente in mezzo alla strada e da gatto di compagnia ad un'anziana signora, si trova a lottare con le unghie e con i denti per sopravvivere ogni giorno in quella che si chiama vita. Ogni tanto si abbatte, ma non smette di lottare, come dovremmo fare noi tutti. Le cose cambiano quando gli si presenta l'occasione di vivere con più famiglie contemporaneamente, garantirsi un futuro ed evitare la strada nuovamente.
Inizia da Claire, così magra, sola, sempre in lacrime. Una donna dal cuore spezzato reduce da un matrimonio fallito e troppo vulnerabile per continuare a stare sola. Alfie fiuta questa solitudine e decide di farvi rimedio, tanto che Claire inizia a prendere peso, torna a sorridere, ma è ancora troppo vulnerabile e Alfie dovrà intervenire ancora.

Colui che invece non sembra vulnerabile è Jonathan, uomo che sembra aver perso tutto e che inizialmente si rifiuta di avere Alfie in casa. Ma Alfie è determinato, sa che quella è una corazza da penetrare per togliergli un po' di grigiore dagli occhi, e così si ritrova con la sua copertina speciale alla fine del letto, conquistando Jonathan.

Conquista anche i bambini di Franceska, avvicinando la sua famiglia a quella di Polly, entrambe che patiscono il trasferimento e l'essere in un posto che non è casa e una quotidianità che cambia radicalmente con l'arrivo di un bambino. Alfie si prende cura di loro, come loro fanno con lui. Illumina ad alcuni la vita, ad altre la semplifica. Alfie con i suoi miagolii penserà di essere comunque solo, fino a quando non si troverà circondato da quelle che erano famiglie separate e bisognose di qualcuno che aggiustasse il loro cuore e non si sentirà più solo, circondato da un grande calore e la gioia di vivere.

Il gatto che aggiustava i cuori è un libro che più tenero non si può, che ci fa guardare per qualche ora le cose con gli occhi di un micino. Un libro che consiglio come lettura di svago, per ricordare il vostro Io infantile di quando desideravate un gatto tutto vostro e di quanto vi manca dare una carezza a quello che invece avete adesso.

Commenti

  1. Libro con un punto di vista originale. Hai stuzzicato la mia curiosità!! ;)

    RispondiElimina
  2. Siham, che bella recensione *-* Ci farò un pensierino su questo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, che tanto io e te di discorsi sul mondo animale li facciamo ahaha :)

      Elimina
  3. Su questo libro ero proprio indecisa! Avrei voluto leggerlo ma avevo anche letto un paio di recensioni negative.
    COn la tua però mi sono ricreduta e mi affiderò alla lettura! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti aspettare chissà che, ma è una lettura tenerissima da fare quando hai voglia di tranquillità e di rilassarti :)

      Elimina
  4. Io e i gatti non siamo molto affini, ma se avrò bisogno di tenerezza saprò cosa leggere :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, ci sono così tanti liberi del genere per un po' di tenerezza ^^

      Elimina
  5. Se amate i gatti li amerete ancora di più, se non li amate potreste iniziare a cambiare idea. Lo consiglio. Una lettura semplice ma appassionante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te :)
      Grazie per la visita!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari