Rubrica: Parole sottolineate



Buongiorno a tutti! :)
Ed eccoci qui al primo giorno del mese di febbraio. Come passa veloce il tempo, ma se penso che ci avviciniamo sempre di più alla primavera mi sento felicissima *-*
Oggi state leggendo il secondo appuntamento della rubrica "Parole sottolineate", che raccoglie le migliori frasi che ho letto del libro La misura della felicità.


Ma quand'è diventata così negativa? La loro felicità non è la sua infelicità. O forse si? Forse nel mondo intero, in ogni istante, la misura della felicità è quella dell'infelicità.

La letteratura dovrebbe essere letteratura, e il genere dovrebbe essere genere, e le ibridazioni raramente portano a qualcosa di soddisfacente.

Ricorda, Maya: le cose che ci colpiscono a vent'anni non sono necessariamente le stesse che ci colpiscono a quaranta, e viceversa. Questo è vero nei libri e anche nella vita.

Abbiamo percorso un breve tratto insieme. sono state settantadue ore deliziose e, almeno per me, memorabili. Ma certe persone non sono destinate a rimanere nella tua vita per sempre.

Talvolta i libri non ci trovano finché non è il momento giusto.

Io sono una persona romantica, ma a volte questi non mi sembrano tempi romantici.

E' la segreta paura di non essere degni dell'amore che ci isola, ma è solo perché siamo isolati che pensiamo di non essere degni dell'amore.

Che differenza c'è tra un libro e l'altro? Sono diversi perché lo sono, decide. Bisogna leggerne molti, bisogna crederci, bisogna accettare che ti deludano, perché qualcuno, di tanto in tanto, ti possa entusiasmare.

Leggiamo per sapere che non siamo soli. Leggiamo perché siamo soli. Leggiamo e non ci sentiamo soli. Non ci sentiamo soli.

So cosa fanno le parole: ci permettono di sentire di meno.

Sì, papà. Papà è ciò che sono. Papà è ciò che sono diventato. Il padre di Maya. Il papà di Maya. Papà. Che parola. Che piccola, grande parola. Che parola, e che mondo!

Maya, siamo ciò che amiamo. Siamo quello che amiamo.

E mi piace parlare di libri con persone cui piace parlare di libri. Mi piace la carta. Mi piace la sensazione della carta, e mi piace sentire il peso di un libro in tasca. Mi piace anche l'odore dei libri nuovi. 
Tutto quello che ti serve sapere di una persona lo capisci dalla sue risposta alla domanda: "Qual'è il tuo libro preferito?". 


E voi? Qual'è il vostro libro preferito?

Commenti

  1. Bella rubrica, e soprattutto le citazioni di questo romanzo sono interessantissime! Forse forse lo leggerò... e il mio libro preferito non è solo uno ma tantissimi!! Ma di solito il primo che mi viene in mente è Orgoglio e pregiudizio della Austen :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh Orgoglio e pregiudizio è unico *-* soprattutto per le romantiche e sognatrici :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Aaah Simo! Tu mi hai fatto venire una voglia di leggerlo che appena ho tempo lo vado a prendere in biblioteca :)

      Elimina
  3. Ciao, Nolwenn:)
    Carinissima questa rubrica e davvero belle le citazioni di questo romanzo che, ahimè, guardo da troppo tempo senza mai convincermi ad acquistarlo!
    Mh.. il mio libro preferito? E' una domanda veramente troppo difficile, mi mandi in crisi così.
    Per il momento mi è venuto in mente Cose che nessuno sa, di D' Avenia, dato che ho una particolare adorazione nei suoi confronti, ma non è l'unico della lista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho adorato! *-* mi ricordo che mentre i prof interrogavano io lo leggevo, e mi segnavo tutte le frasi più belle nel diario *-*

      Elimina
  4. Ciao Nolween!! Hai selezionato praticamente tutte le frasi che avevano colpito anche me durante la lettura!

    Io non ho un solo libro preferito, non potrei mai riuscire a sceglierne uno solo, perciò ti nomino i primi tre ch emi vengono in mente: Cent'anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez, Il vangelo secondo Biff di Christopher Moore e Cecità di Josè Saramago! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono molto felice :)
      Di quelli che hai citato ho letto solo Cecità, e l'ho trovato meraviglioso *-*

      Elimina
  5. Bellissima citazione che mi ha fatto venir voglia di recuperare questo romanzo... ho un debole per i libri che parlano di libri *_* (il mio preferito, comunque, è Jane Eyre)
    p.s. blog delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto il film, che mi è piaciuto un sacco :) quello con Mia Wasikowka (ho appena letto che sarà sempre lei a interpretare Emma di Madame Bovary *-* non c'entra nulla, lo so). Prima o poi leggo Jane Eyre :)
      Grazie *-* non sai quanto tu mi abbia resa allegra. E benvenuta <3

      Elimina
  6. Vediamo... Il mio libro preferito tende a mutare in base a come sono io in quel preciso istante della mia vita. In questo momento il mio libro preferito è Il contrario della solitudine di Marina Keegan.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te quel libro mi ha conquistata! Non vedo l'ora di leggerlo *-*

      Elimina
  7. Ciao <3
    Ho notato che ti passata nel mio blog!Ho ricambiato la visita,mi sono unita ai lettori fissi.
    Comunque il mio libro preferito è Hunger Games.E' stato il libro che mi ha fatta appassionare alla lettura...l'ho letto 12 volte XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie *-*
      Aah se mi dici così vuol dire che oltre ad essere il tuo preferito ci sei anche molto affezzionata, se ti ha avvicinata alla lettura ^-^

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari